Colonia di criptovalute galleggianti fabbricate da navi da crociera smantellate

Una nave da crociera dismessa tornerà a vivere come una comunità galleggiante, fuori dalla rete, che abbraccia la libertà e la crittovalutazione.

Le acque internazionali attraggono tutti i tipi di persone, e la comunità dei crittografi non fa eccezione. Ocean Builders, che costruisce anche futuristiche „comunità di baccelli di mare“ (case galleggianti), ha puntato su un nuovo tipo di casa: una nave da crociera.

La P&O Cruises of Australia ha recentemente dismesso la Pacific Dawn, che è stata poi acquistata da Ocean Builders. La compagnia ha ora in programma di trasformarla in un rifugio di criptovalute. La nave, costruita nel 1991, ha trascorso la sua vita traghettando passeggeri con P&O Australia e Princess Cruises. Carnival, la società madre della P&O, sta riducendo la sua flotta a causa della pandemia COVID-19.

Una nave di nome Satoshi

La nave, destinata a diventare un rifugio per certi tipi di uomini d’affari di mentalità libertaria, sarà ribattezzata Satoshi, l’unità frazionaria di BTC e monicker dell’inventore segreto di Bitcoin Future. Secondo Chad Elwartowski, COO di Ocean Builders, la compagnia prenderà il controllo della nave da crociera il 4 novembre 2020, nel Mar Mediterraneo. Alla fine, sarà ancorata al largo delle coste di Panama. Ocean Builders prevede un viaggio di 30 minuti in traghetto dalla costa alla nave.

Non è un caso che il Satoshi diventerà la casa dei cripto-entusiasti. Elwartowski stesso è un uomo d’affari Bitcoin ed è stato a lungo un sostenitore del „sea rafting“, cioè la creazione di abitazioni permanenti sull’acqua, al di fuori della portata di qualsiasi pretesa del governo.

Queste attività non sempre sono andate lisce. Nel 2019, la casa galleggiante di Elwartowski a 12 miglia nautiche dalla costa della Thailandia è stata sequestrata dal governo thailandese per aver presumibilmente violato le leggi sulla sovranità della nazione. Le autorità hanno successivamente distrutto la casa galleggiante.

Un Crypto Regno in riva al mare

Elwartowski dice di volere che la nave sia un rifugio per i nomadi del mondo che non vanno da nessuna parte. Egli immagina la nave come un baluardo dell’innovazione, dicendo:

„Non vediamo l’ora di creare un hub per la tecnologia e l’innovazione qui a Panama. Il nostro obiettivo è capire come vivere in modo sostenibile sul mare e tracciare nuove acque in questa nuova frontiera“.

Ocean Builders prevede anche di offrire cabine come case per le vacanze, oltre a uffici e spazi per la ricerca. Le cabine sulla nave da crociera criptata saranno messe all’asta a partire dal 5 novembre. Le cabine saranno trattate in modo simile ai condomini a terra. Le camere avranno un prezzo a partire da 25.000$-50.000$, anche se con l’asta che potrebbe salire. La capacità della nave è di 2.020 persone.

Poiché le cabine non sono dotate di cucine, Ocean Builders ha in programma di offrire ai residenti buoni pasto, anche se non è stato subito chiaro come questo sarebbe stato fatto in modo sicuro durante una pandemia. Proprio come le navi da crociera, il Satoshi includerà negozi al dettaglio. Questi negozi, naturalmente, accetteranno il pagamento in Bitcoin e probabilmente anche in altre importanti valute crittografiche.